NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
IDROGENO, ADELANTE CON JUICIO

Idrogeno, tecnologia interessante ma adelante con juicio

Anche nei trasporti l’utilizzo di risorse che non generano emissioni di CO2 assume maggiore importanza. E prende sempre più forza l’idea di un idrogeno verde, prodotto per elettrolisi da fonti rinnovabili. A partire dal World Energy Congress 2019, un invito a effettuare sperimentazioni prototipali prima di creare eccessivi ottimismi su una rapida applicazione di questo vettore energetico...




Plastica, people have the power!

Forse non meraviglia il dato secondo cui l’80 per cento dei rifiuti in plastica finiti in mare proviene dalla terra. Può però destare sorpresa scoprire che la maggior parte di questi finiscono dispersi - prima nell’ambiente, poi nei corsi d’acqua e infine negli oceani - a causa di comportamenti irresponsabili e per cattive (o inesistenti) pratiche di gestione della spazzatura...

 
COVER STORY

Delfanti:“Molto ci si può ancora aspettare da digitalizzazione ed elettrificazione”

Nuova Energia 1 - 2020 - cover story

La linea tracciata dall’Europa lo scorso dicembre - una tabella di marcia per rendere sostenibile l’economia dell’UE - non possiede ancora margini ben delineati. In tutto questo, la ricerca svolgerà un compito decisivo. Come si declina questo ruolo in ambito italiano?
Lo abbiamo chiesto a Maurizio Delfanti, amministratore delegato di RSE.



Responsabilità digitale?
La sfida delle app dell’energia

È stata presentata una ricerca sugli stili di vita pan-europei in relazione alla sostenibilità. Molti gli spunti interessanti, ma uno ha attirato particolarmente la mia attenzione: gli acquisti legati alla sostenibilità. Quali sono i criteri che influenzano il consumatore? Il prezzo resta il primo driver, però...



Less is more, ovvero
l’arte della semplificazione

I risultati della prima tornata di aste per le rinnovabili suggeriscono alcune riflessioni sulla reale ambizione del nostro Paese nel raggiungimento degli obiettivi delineati dal PNIEC. Innanzitutto, se guardiamo la curva dei prezzi forward, scopriamo che molti progetti produrranno a un costo inferiore...

 
SYD

Emoji of a wave (John Mayer)

Com’è difficile scrivere oggi. Una manciata di giorni e ci siamo ritrovati tutti dentro casa, chiusi e isolati. È arrivata l’onda, arrivata. Sembrava così lontana e poi è arrivata. Difficile parlare di energia in un pomeriggio qualunque, che sembra quello di una qualunque domenica. Tutto vuoto in strada in un silenzio assordante. Il mondo si è fermato. Mi è venuta in mente una canzone...



Le fake del turboliberalismo energetico
stanno finalmente venendo al pettine

Il Governo risponde alle richieste degli stakeholder circa la fine del mercato tutelato, che se applicata costringerebbe milioni di consumatori a scegliere un fornitore cliccando su siti notoriamente pericolosi o, peggio, visitando energy store dove sono stati segnalati casi di aggressione psicologica...



Power storage, i modelli numerici
in aiuto del mercato elettrico

La diffusione degli impianti di accumulo non sembra destinata a fermarsi. Nell’Energy Storage Outlook 2019, Bloomberg New Energy Finance sostiene che, da oggi al 2030, il costo per kWh delle batterie si dimezzerà ancora, dopo aver già visto una riduzione notevole (-85 per cento) nel periodo 2010-2018...

 
POWER PURCHASE AGREEMENT #1

La fine del costo variabile dell’energia

Nella telefonia, anni fa, eravamo abituati a pagare i servizi a consumo. È curioso, visto che si tratta di un’industria in cui i costi variabili non sono mai stati importanti: la capacità di trasferire dati dipende dall’infrastruttura e non dal fatto di metterci più o meno carburante. Oggi sembra normale che la connettività sia venduta su abbonamento. Nell’energia invece la commodity c’era, e c’è ancora…



Contratti di lungo periodo,
andare oltre le barriere

Intorno a questo strumento - utile per promuovere lo sviluppo di capacità rinnovabile in modo coerente con gli obiettivi della transizione energetica - si registra un diffuso consenso. Tuttavia, la dimensione dei progetti e del mercato rimane molto limitata rispetto alle velocità riscontrabili in Europa...



Cosa frena i long term PPA?

Accantonata la prima asta prevista dal Decreto FER luglio 2019, si cominciano a tirare le somme sugli esiti. Quanto siamo lontani dal raggiungimento degli obiettivi green che ci siamo posti? I primi 500 MW (Gruppo A) sono stati allocati, con un esubero di circa 70 MW. Grandi esclusi per normativa sono stati i fotovoltaici a terra...

 
POLITICA AMBIENTALE

USA, serve un change course
per affrontare il climate change

Nonostante la vita breve, il Clean Power Plan ha costituito per gli Stati Uniti un tentativo di cambiamento, non da tutti accolto favorevolmente. È stato persino contestato sul piano della legittimità costituzionale. Una vicenda che induce una riflessione sull’incidenza del potere giudiziario sui costi delle scelte politiche



Il nuovo “affare” verde

Tutto è iniziato circa un anno fa negli Stati Uniti, con la proposta di legge chiamata Green New Deal. Il nome Green New Deal (di seguito Green Deal) si rifà al New Deal, che fu un insieme di riforme sociali ed economiche varate dal presidente Roosevelt negli anni ‘30 per risollevare gli Stati Uniti dalla Grande depressione del 1929...



Comunità energetiche rinnovabili,
l’Italia muove un passo

Nel bel mezzo di uno dei periodi più plumbei della politica italiana, spunta una novità positiva, attesa da tempo, che riguarda una questione centrale per il futuro energetico italiano. È stato sbloccato (finalmente) il tabù che tagliava le gambe alle aggregazioni private di consumatori…

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com