.
 
COVER STORY

Tajani: “Solo nell’Unione si vince”

Nuova Energia 2 | 2017 - cover story

È la parola che ricorre di più, lungo tutta l’intervista: unione. Ripetuta con piena convinzione, quasi con ostinazione. Detta con forza. Soprattutto in abbinamento al termine energia.
Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, lo sostiene senza mezzi termini: “L’Europa è il nostro futuro comune e resta la scelta migliore; andare in ordine sparso sarebbe un suicidio”. Considerazione che vale, naturalmente, anche per le politiche energetiche, ambientali e climatiche.


Tutela “smile”

Cosa vuole davvero il cliente elettrico visto che si lamenta tanto delle telefonate e dei contratti non richiesti? E cosa vogliono i fornitori?...

 
LE NOSTRE FIRME

Prezzi al dettaglio: meno reattivi (ai cali) di quelli all’ingrosso

Come si sono comportati i mercati energetici europei negli ultimi anni?
Se qualcuno fosse interessato a sapere se i consumatori abbiano beneficiato del recente calo dei prezzi dei beni energetici e in quale misura, esiste un documento della Commissione Europea che fa proprio al caso...

Carlo Andrea Bollino...

La rivoluzione copernicana e l’eclissi dell’oro nero

La candida dichiarazione del MISE in occasione della presentazione del G7 Energia e delle linee guida della SEN, che di petrolio nel G7 non si sarebbe proprio parlato e che, quanto alla SEN, non avrebbe avuto un peso particolare, ha suscitato una serie di patetiche recriminazioni che dimostrano...

Giuseppe Gatti*



La conoscenza amplia i confini
tra uomo e macchine


Einstein affermava che i computer alla fine avrebbero sicuramente saputo rispondere ad ogni domanda,SFOGLIA IL SOMMARIO IN FORMATO PDF ma non sarebbero mai stati in grado di formularne una. Sarebbero stati veloci, accurati ma stupidi, a fronte di umani lenti, inaccurati ma intelligenti. L’insieme dei due avrebbe costituito una forza incalcolabile. Queste affermazioni acquistano particolare valore oggi...

Carletto Calcia...



Cosa fare se le fake news sono
più redditizie e accattivanti?


Se l’Europa si interroga sull’origine e fondamento dell’ondata di un “nuovo populismo” non solo politico ma anche dell’informazione, dall’altra parte dell’Oceano le attenzioni etiche si traducono velocemente in scelte che indirizzano il business...

Massimo Garanzini...

 
GENERAZIONE DISTRIBUITA

Chi ha paura delle aggregazioni di utenti?

Il mondo internazionale dell’energia ribolle di iniziative e di proposte.
Donald Trump assesta picconate a uno scenario che sembrava consolidato, rinvigorendo il nucleare e le energie fossili, carbone incluso, e ridimensionando le preoccupazioni ambientali sul riscaldamento di origine antropica...





Un piccolo passo per iniziare
un grande cammino


Nel futuro possiamo immaginare una rete integrata all’interno della quale le conoscenze dei propri consumi, delle proprie immissioni, saranno note in tempo reale. Il DCO 298, che propone linee guida per riformare il mercato del servizio di dispacciamento, è (solo) il primo punto di partenza...


SUL TEMA POTREBBE INTERESSARTI:
Generazione digital, è la IV rivoluzione
Cybersecurity: la nuova sfida per le reti
Verso un ecosistema digitale dell’energia

 
CLIMATE CHANGE

Il dietro-front trumpiano
e i timori di un effetto a catena


Le conseguenze della rapida inversione di tendenza delle politiche USA non riguardano tanto il prevedibile aumento delle emissioni americane, quanto possibili emulazioni. Sarebbe una conclusione catastrofica di un processo di salvaguardia che faticosamente è divenuto consapevolezza nella maggioranza dei Paesi del mondo...




Tabarelli: “Anche nell’energia l’Italia
ha un disperato bisogno di fare sistema”

Nuova Energia 1 | 2017 - cover story

Riecco la SEN. Pensando alle sorti delle precedenti esperienze italiche, si fa un po’ fatica a considerare seriamente la questione. Ma sarebbe un errore, per lo meno nella lettura di Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia.
“L’Italia ha un disperato bisogno di fare sistema, di essere una nazione un po’ più unita, in grado di avere obiettivi comuni, di attenuare la litigiosità che pervade tutto, dal governo del nostro Paese fino agli impianti industriali sul territorio. Parlare di strategia energetica nazionale è dunque una cosa seria”.

 
© 2005 – 2017 www.nuova-energia.com